Venerdì, Giugno 21, 2024

Valdimiro Pellicanò, Improvvisamente in un sussulto, in un moto di stupore. Sull'uso del mito con la psicoanalisi. Nems, 2024

Questo libro parla dei miti, dei relativi mitemi, del rapporto fra divino e umano e più in generale del contributo che i miti possono dare allo sviluppo della psicoanalisi e dei suoi modelli teorici. Il titolo: Improvvisamente in un sussulto, in un moto di stupore evoca un'epifania: qualcosa che appare, che si mostra, che nasce dall’anonimo, dall’implicito, dal non riconoscimento, che apre una finestra sull’inconscio e che illumina di senso ciò che prima appariva indistinto e indifferenziato. Il sottotitolo: Sull’uso del mito con la psicoanalisi annuncia la presenza di numerosi esempi clinici evocati dal mito o che evocano un mito, che, come sostiene Valdimiro Pellicanò, è anche ϕάρμακον, perché, alla stregua di un farmaco e, in quanto veicolo di una simbologia inconscia universale, può contribuire ad immaginare l’esperienza emotiva che trapela nel campo analitico, operare delle trasformazioni di funzioni patologicamente alterate e favorire i processi riparativi. In appendice Edipo e la Sfinge, tragedia in tre atti di J. Peladan (tradotta da V. Pellicanò).

Valdimiro Pellicanò è medico, psicoanalista e neuropsichiatra infantile. Membro ordinario della Società Psicoanalitica Italiana (S.P.I.) e dell'International Psychoanalytic Association (I.P.A.). Lavora e insegna a Roma. Ha fondato l'associazione R.I.P.A., che riunisce psicoterapeuti di lingua italiana e russa, con cui una volta al mese organizza e conduce seminari e supervisioni. E' autore di molti articoli scientifici, di tre libri e alcuni suoi lavori sono stati pubblicati in varie lingue. 

 

София plus.google.com/102831918332158008841 EMSIEN-3

Login